Via Bertani, 4 16125 Genova - Tel. 010.8497636  
vai al sito internet dell'Azienda Sanitaria 3 Genovese torna alla home page

Unità di Gestione del Rischio dell'ASL 3
Coordinatrice UGR: Avv. Giovanna Depetro
Responsabile S.S. Gestione Rischio Clinico: Dott.ssa Maria De Martini
per informazioni: gestionerischioclinico@asl3.liguria.it

Benvenuti nel sito dell'Unità di gestione del rischio dell'ASL 3.

L'unità di gestione del rischio (U.G.R.) dell'ASL 3 afferisce alla Direzione Sanitaria Aziendale.

In queste pagine sono disponibili tutte le informazioni relative alle attività dell'U.G.R., le istruzioni di lavoro e la modulistica relativa ai progetti attivati o in corso di attivazione, i principali link di aggiornamento, la documentazione ufficiale del Ministero, il piano formativo e altre informazioni ritenute importanti per la gestione del rischio all'interno dell'Azienda.

Per ulteriori aggiornamenti visita il sito del Ministero della Salute (MDS) "Governo clinico, qualità e sicurezza delle cure" vai alla pagina interna

Accedi al piano di formazione a distanza del Ministero della Salute vai alla pagina interna


"Learning from Error"
Video realizzato dalla National Patient Safety Agency (NPSA - Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Servizio Sanitario Nazionale inglese) che rende disponibile a livello internazionale, attraverso l'OMS, un'analisi approfondita di un grave incidente che ha causato la morte di una paziente. Nel corso di un ciclo di chemioterapia un farmaco utilizzabile esclusivamente per via endovenosa è stato somministrato per errore per via intratecale. Utilizzato anche a scopo didattico per apprendere l’utilizzo dello strumento Root Cause Analysis (analisi delle cause profonde).
(Sottotitoli in italiano a cura di A. Corbella)
Guarda il video apri il documento in formato  flvflv

Il video originale è disponibile su www.who.int


Il Ministero della salute (MDS) al fine di migliorare la sicurezza in sala operatoria ha adottato la checklist dell’OMS. A corredo del “Manuale per la sicurezza in Sala Operatoria” (già consultabile sul sito ASL alla sezione “Procedure chirurgiche”) sono disponibili 3 video esplicativi:

  1. Come si usa la checklist in sala operatoria nelle procedure semplici vai alla pagina interna
  2. Come si usa la checklist in sala operatoria nelle procedure complesse vai alla pagina interna
  3. Come NON si usa la checklist in sala operatoria vai alla pagina interna


Report “Patient safety 2030” - “La sicurezza del paziente 2030”

Il report è stato elaborato dagli Istituti inglesi “National Institute for Health Research Imperial Patient Safety Translational Research Centre” e “Imperial’s Centre for Health Policy”. I contenuti sono stati successivamente revisionati in un Summit che ha visto la partecipazione dei più autorevoli esperti mondiali nel campo della sicurezza del paziente.

Pubblicato nel Marzo 2016 quasi venti anni dopo (1999) il primo Report da parte dell’Institute of Medicine (IOM) “Errare è umano”che ha stimolato la nascita del movimento globale per la sicurezza del paziente, “Patient safety 2030” si prefigge di:

  1. delineare i pericoli emergenti per la sicurezza del paziente nei prossimi 15 anni
  2. sottolineare la necessità di utilizzare un approccio di sistema integrato, che presuppone: sviluppare una cultura della sicurezza, centralità dello staff e dei pazienti e implementare politiche basate sulle evidenze
  3. introdurre (oltre a quelli già disponibili) strumenti innovativi che prospettano nuove modalità per ridurre i danni ai pazienti (esempi: sanità digitale, economia comportamentale, “nudge theory”, riprogettazione dell’ambiente così da facilitare i comportamenti desiderati ecc…)
  4. evidenziare il grande potenziale della collaborazione internazionale per migliorare la sicurezza del paziente
  5. sintetizzare le raccomandazioni chiave per i dirigenti sanitari e i decisori politici.

In tema di sicurezza del paziente, il report afferma che“è necessario un cambiamento radicale per andare oltre ai risultati finora raggiunti”.



Credits

copyright 2008 - 2021 Asl3 - C.F e P.IVA 03399650104
privacy sito

w3c logo